Pubblicato in: Senza categoria

INTERVISTA ALLE AMMINISTRATRICI DELLA PAGINA ” COPPIE MISTE ” – PARTE 2

Nello scorso articolo ci siamo lasciati con la storia di Mela, ve la ricordate ? Se così non fosse, andate qua https://pennalibera92.wordpress.com/2015/09/02/intervista-alle-amministratrici-della-pagina-coppie-miste/

Oggi invece è il turno di Luisa, 26 anni, studentessa di Napoli. Anche lei, come Mela, è una delle amministratrici del gruppo ” Coppie Miste “, ed anche lei vive un amore tutto colorato…

-” Con chi sei impegnata e da quanto ? ”

-“Sono fidanzata da circa quattro anni con un ragazzo indiano. Ci siamo conosciuti grazie ad un amico in comune, anche se lui vive a Torino. La nostra è una relazione a distanza.

-” Come riuscite a far convivere le vostre due culture ? ”

-” Beh io ero appassionata della sua cultura da prima di conoscerlo. Il fatto è che il mio ragazzo ha una mentalità molto moderna; pur essendo indiano, e nonostante abbia vissuto per tantissimi anni in Arabia Saudita, lui non è molto legato alla cultura e/o religione. Spesso gli chiedo cose sulle sue tradizioni e lui mi dice di chiederlo ai genitori, perchè non le sa.
Quindi non è stato per niente difficile far convivere le nostre due culture, anzi, io non ho mai avuto la sensazione di vivere in una coppia mista.

-” È stato semplice trovare un vostro equilibrio ? ”

-” Per niente! Non per colpa della cultura o della religione, ma per la lontananza… Non è affatto facile gestire il tutto e vivere così da quattro anni.

-” Siete religiosi? Se si con quale religione educherete i vostri figli ? ”

-“Sono molto religiosa, lui per niente. Nel senso che crede in un Dio, ma comunque non considera la religione parte fondamentale e determinante della sua vita.
Io sono dell’ opinione che o si insegnano entrambe le culture e religioni, oppure nessuna delle due. I figli devono sapere che sono figli di entrambi e non solo di uno dei due. Non esiste una cultura o una religione che debba prevalere e considerarsi migliore.
Il mio ragazzo tempo fa mi ha detto esplicitamente che lascerà a me il compito, se vorrò, di insegnare ai nostri figli anche la sua cultura e la sua religione.
Ed io lo farò sicuramente! Cercherò di trasmettere loro sia il mio che il suo bagaglio culturale e religioso.

-“Cosa più apprezzi della cultura di tuo marito e cosa meno condividi ?”

-“Della sua cultura apprezzo il fatto che ci siano ancora dei valori; il fatto che ci sia ancora la presenza di tradizioni…io amo le tradizioni perchè credo siano l’identità di un popolo. Adoro la semplicità della gente e la loro ospitalità, il senso forte della famiglia ed il rispetto. Quello che condivido di meno è la poca elasticità mentale di alcune persone e la presenza di corruzione, povertà e tradizioni non sane.

-“Perché avete deciso di creare la pagina “Coppie Miste”? E cosa vi sta trasmettendo gestirla ? ”

-” Mela ha creato la pagina. L’ho trovata per caso dopo la messa in onda del programma su Real time “I colori dell amore”. Mandai delle foto per la pagina, e Mela notò il mio abbigliamento nella foto profilo, e mi chiese di raccontarle la mia storia. Dopo vari messaggi, mi propose di amministrare la pagina con lei, ed io, se pur spaventata all’ inizio, ho accettato perchè credevo nel progetto. Mi sono sentita meno sola quando ho scoperto la pagina, e ho sentito l’esigenza di dover condividere e confrontarmi con persone che potevano capire e aiutarmi proprio perchè erano nella mia stessa situazione. All’ inizio era un po’ strano leggere alcune storie, onestamente non mi aspettavo determinate cose, meccanismi o situazioni: io grazie a Dio non ho avuto i problemi che purtroppo molte coppie si trovano ad affrontare; a parte la distanza, non mi sono mai sentita in una coppia mista, piuttosto era la gente a farmi sentire strana. La mia famiglia ha subito accettato il mio lui. Quindi posso dire che grazie a questa pagina ho scoperto tante altre realtà sconosciute, e che questo per me sia tuttora stimolante oltre che educativo.”

E per voi, esistono i colori dell’amore ?

PennaLibera

Annunci

Autore:

Sono Sara Benedetti. Italiana, musulmana. Sognatrice e scrittrice. Racconto storie. Scrivo pensieri e riflessioni. Una versione moderna e femminile di Robin Hood, che contro i soprusi dei potenti, vuole far sentire la voce dei più deboli, di chi solitamente non viene ascoltato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...