Pubblicato in: Senza categoria

La storia di Floriana : ” L’Islam che mi ha insegnato a sorridere “

Oggi voglio raccontarvi la storia di Floriana, una giovane ragazza di 21 anni da poco convertitasi all’Islam.

Floriana nasce a Battipaglia in provincia di Salerno, diplomata al liceo Psicopedagogico, lavora a tempo pieno. Si dice soddisfatta della sua vita e porta avanti i suoi studi in modo autonomo.

Ho desiderato intervistarla dopo aver visto un suo video nel quale spiegava il motivo per cui ha deciso di portare il hijab; sono rimasta impressionata dalla sua forza e allo stesso tempo da cio’  che pronunciava con una totale serenita’ e sicurezza. ” Non per gli altri, ma per me stessa “, questa la frase che piu’ mi ha emozionata guardando quei suoi grandi occhi blu, limpidi e disarmanti, proprio come le sue parole.

-” Come ti sei avvicinata all’ Islam ? ”

-” Sono nata in una famiglia cattolica, che aveva molti pregiudizi sull’Islam. La mia testa veniva riempita dai soliti luoghi comuni che si sentono molto spesso alla televisione: ” religione maschilista “, ” donna sottomessa”, ” guerra santa” …Ma circa due anni fa, ad atletica, ho conosciuto un ragazzo marocchino che e’ riuscito a mettere in discussione tutto quello che di negativo credevo sull’Islam. Siamo rimasti fidanzati per sei mesi, poi le nostre strade si sono divise. Tuttavia, nonostante ci fossimo separati, non ero disposta a rinunciare al nuovo mondo a cui mi ero appena affacciata; piu’ mi informavo sull’Islam, e piu’ sentivo il desiderio di saperne di piu’, anche se mi ritenevo ancora atea. Si perche’nonostante fossi nata in una famiglia religiosa, ero intollerante verso la religione. In quella cattolica vedevo troppe contraddizioni, non riuscivo ad avere fiducia nella Chiesa, non mi sentivo soddisfatta. Ricordo che erano gli ultimi giorni di Ramadan, e informandomi, sapevo che gli ultimi dieci giorni erano i piu’ importanti, che tra quelli dispari era presente ” la Notte del Destino “, la notte in cui ogni preghiera sarebbe stata accolta da Dio; ricordo che avevo un continuo peso sullo stomaco che non mi abbandonava mai, ricordo che non ero felice. E cosi’, da “atea”, mi sono messa a pregare Allah. Gli ho chiesto un’unica cosa : essere felice. Dopo quella “preghiera” tutto si faceva piu’ chiaro, sentivo che le cose negative si allontanavano da me, in particolar modo le persone false. Per l’estate avevo organizzato una vacanza in Svizzera con un’amica, che poi si e’ rivelata una cattiva amicizia, e cosi’ ho cambiato i piani. Senza pensarci troppo sono andata in Marocco insieme alla mia insegnante di atletica. Al ritorno dalle vacanze, durante una gita a Trento, ho voluto fare visita alla moschea e…ancora non sapendomi spiegare bene come, mi sono ritrovata a fare la ” Shahada “. Tornando a casa ho realizzato che ero musulmana. La moschea piu’ vicina a casa mia era quella di Napoli, cosi’, pur non essendoci mai stata, avevo deciso di raggiungerla. Tra le strade di Napoli mi sono persa; chinandomi a un certo punto per allacciarmi la scarpa ho intravisto la lunga veste di un uomo africano, ho iniziato a seguirlo e…destino ha voluto che mi portasse dritta in moschea! La’ ho conosciuto molte persone che mi hanno accolta, aiutata e seguita. Da li’ ho intrapreso il mio reale percorso da musulmana,cominciando a pregare, studiando arabo, provando ad essere costantemente una persona migliore.

-” Cosa ti ha piu’ affascinata di questa religione ? ”

-” La considerazione che l’Islam ha della donna,mi ha colpita come il messaggio di questa religione sia nettamente in contrasto con le descrizioni che le vengono affibbiate; il forte senso di giustizia, una giustizia che non tarda mai ad arrivare, sia in questa vita che nell’altra; e come l’amore venga vissuto… ti da’ di che’sperare. Pensi che tutti hanno il diritto di essere felici, che il lieto fine non debba appartenere solo alle favole. Piu’ studiavo l’Islam e piu’ me ne innamoravo. Il peso sullo stomaco se ne e’ andato da quando mi sono convertita; Dio Lo sento vicino, mi sento tutelata; le persone false se ne vanno e Lui mi da’ il meglio.

-” Come hanno reagito la tua famiglia ed i tuoi amici quando hai deciso di diventare musulmana ? ”

-” I miei genitori se lo aspettavano, vedevano che gradualmente stavo cambiando. Inizialmente mio padre era quello che meno lo accettava, mia madre invece era piu’ comprensiva, cercava di capire e mi ascoltava. Col tempo poi hanno iniziato a ricredersi, sono cambiata si, ma in meglio. Molti dei miei amici mi hanno fatto gli auguri, altri si sono allontanati. Prima stavo male per le persone, dipendevo da loro e dai loro giudizi : adesso l’unico giudizio che conta per me e’ quello di Dio. Mi sento libera dalle persone, come sono libere di entrare, sono anche libere di uscire dalla mia vita… significa che non sono le persone giuste per me.

-” Cosa senti che ti ha donato questa religione ? ”

-” Felicita’ e serenita’. Il mio modo di ridere e’ cambiato; a lavoro dicono che sorrido sempre. Ho ritrovato una forza che non pensavo di avere.

-” Ti senti diversa ? ”

-” Molto diversa, mi sento rinata. Tanti miei amici mi hanno detto che questa religione ha fatto miracoli su di me. Sono solare, cerco sempre di trattenere la rabbia, soprattutto quando digiuno, e non dimentico mai di regalare un sorriso.”

-” Hai un messaggio che vorresti trasmettere ? ”

-” Si. L’Islam e’ una religione che non ha bisogno di essere difesa. Siamo noi che dobbiamo impegnarci ad applicarla nel modo migliore. Il mio invito e’ : ignorare gli ignoranti e fare del bene, sempre.

“A voi la vostra religione, a me la mia” (Corano, CIX, 6)

PennaLibera

Annunci

Autore:

Sono Sara Benedetti. Italiana, musulmana. Sognatrice e scrittrice. Racconto storie. Scrivo pensieri e riflessioni. Una versione moderna e femminile di Robin Hood, che contro i soprusi dei potenti, vuole far sentire la voce dei più deboli, di chi solitamente non viene ascoltato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...